Quando si parla di finanziamenti, molto spesso non è chiaro quali siano i requisiti per la cessione del quinto dello stipendio.

Per iniziare, è importante precisare che la cessione del quinto è un tipo di prestito personale non finalizzato, che consente a chi concede il credito di ricevere la restituzione del debito direttamente da parte del datore di lavoro, che ricopre quindi la figura del garante, attraverso una trattenuta mensile dalla busta paga.
La rata può avere un’entità pari o inferiore ad un quinto dello stipendio mensile, calcolato al netto delle trattenute fiscali e previdenziali. Qualora lo ritenesse opportuno, per diversi motivi, il datore di lavoro può decidere di negare questo genere di prestito.

Possedere un contratto a tempo indeterminato e la garanzia della firma del datore di lavoro è considerata dalle banche, dagli istituti di credito e dagli enti finanziari, una garanzia sufficiente per poter concedere il prestito. Di conseguenza non sarà necessario effettuare ulteriori accertamenti sulla situazione economica o redditizia del richiedente.

Come garanzia accessoria potrebbe essere richiesta la stipula di una polizza assicurativa sulla vita che possa coprire l’ammortamento del debito nei tempi stabiliti anche nel caso si verificassero particolari situazioni quali la perdita del lavoro, una malattia che porti ad un’invalidità tale da non poter più svolgere la propria attività lavorativa, la morte del cedente.

Nel caso in cui si svolga un’attività lavorativa regolata mediante un contratto a tempo determinato, per vedere accettata la propria richiesta di finanziamento sarà opportuno far coincidere la data finale di ammortamento del debito con quella di scadenza del contratto lavorativo.

Poiché le banche, gli istituti di credito e gli enti finanziari applicano condizioni e tassi differenti alla cessione del quinto dello stipendio, per stabilire quale sia il contratto più adatto alla propria specifica situazione personale e più conveniente sul lato economico consigliamo di visionare e valutare, confrontandoli tra loro, il maggior numero di contratti possibile.

Per richiederli bastano alcuni minuti e la connessione alla rete internet. Collegandosi al sito specifico dell’ente creditizio al quale si è interessati, entrando nella sezione dedicata ai prestiti personali con cessione del quinto dello stipendio si potrà accedere ad uno specifico form nel quale viene richiesto di inserire i propri dati anagrafici più alcune informazioni riguardanti l’entità della propria busta paga ed il contratto di lavoro, oltre alla cifra della quale si ha bisogno e all’entità delle rate di ammortamento.

Nel giro di pochi giorni i preventivi verranno inviati all’indirizzo di posta elettronica precedentemente indicato, pronti per essere confrontati tra loro. Raccomandiamo, per evitare situazioni spiacevoli, di leggere con particolare attenzione la parte riguardante le condizioni ed i tassi di interesse applicabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *