I lavoratori dipendenti che hanno bisogno di un prestito dovrebbero richiedere diversi preventivi riguardanti la cessione del quinto.

La cessione del quinto è un tipo di prestito personale non finalizzato che prevede la restituzione del debito a chi ha concesso il credito direttamente da parte del datore di lavoro che può, a sua discrezione e per svariate motivazioni, di accettare o meno di fungere da garante. L’ammortamento del debito avviene attraverso la trattenuta di una rata fissa mensile, al netto delle varie trattenute previdenziali, e corrisponde ad una cifra che non può superare la quinta parte della paga percepita.

Poiché il contratto a tempo indeterminato viene considerato una garanzia sufficiente per poter restituire il debito, chi concede il credito non provvederà ad effettuare ulteriori accertamenti riguardanti la situazione economica e redditizia del richiedente, anche qualora fosse iscritto al registro dei protestati, ed egli, dal suo canto, non sarebbe tenuto a specificare a quali utilizzi sarà devoluta la somma di denaro richiesta.

Chi svolge un’attività lavorativa a tempo determinato dovrà preoccuparsi di stabilire la data ultima di restituzione del debito entro la data di scadenza del contratto lavorativo.

Un’ulteriore garanzia che potrebbe essere richiesta da chi concede il credito è la stipula di una polizza assicurativa sulla vita che provveda al pagamento delle rate del finanziamento qualora si verificassero situazioni spiacevoli come la perdita del lavoro, l’insorgenza di una malattia invalidante che renda impossibile lo svolgimento della propria attività lavorativa, la morte del richiedente.

I prestiti tramite cessione del quinto possono essere richiesti anche dai pensionati con età inferiore agli ottanta anni. In questo caso, l’ente erogatore della pensione provvederà ad informare il richiedente su quale possa essere la cifra massima dell’ammontare delle rate di restituzione ed i tempi di ammortamento previsti. Inoltre, provvederà a tutelare il pensionato assicurandosi che i tassi di interesse che verranno applicati alla sua pratica rimangano entro i limiti stabiliti dalla legge anti usura. Anche in questo caso sarà necessario presentare come ulteriore garanzia un contratto di polizza assicurativa sulla vita.

Per valutare quale prestito tramite cessione del quinto sia più conveniente consigliamo la visione, la valutazione ed il confronto del maggior numero di preventivi possibile. Per richiederli è sufficiente collegarsi al sito specifico dell’ente creditizio al quale si è interessati e, nell’apposita area dedicata ai prestiti personali con cessione del quinto, compilare l’apposito modulo con i tratti personali, le informazioni richieste riguardo la propria attività lavorativa ed il contratto tramite il quale è regolata, l’entità del prestito di cui si ha bisogno, la rata ed i tempi previsti per l’ammortamento del debito. Nel giro di pochissimo tempo si potranno visionare, stampare e confrontare i preventivi tra loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *